Due mari, IL TIRRENO + L’ADRIATICO in una randonnée di 600 km (ACP) valevole per la qualificazione alla PBP 2019 e come prova del Campionato Italiano ARI 2018.

Una formula inedita che unisce due percorsi, rispettivamente di 200 e di 400 km, il primo da Narni verso Tarquinia Lido per affacciarsi sul Tirreno e i secondo, sempre da Narni, verso Civitanova Marche per costeggiare l’Adriatico fino a Porto Recanati e far ritorno a Narni passando per San Severino Marche, Camerino, Foligno, Spoleto.

 

Narni è un borgo medievale con una storia ultramillenaria ed è anche il Centro Geografico d’Italia certificato dall’Istituto Geografico Militare. Famoso il Ponte di Augusto, opera grandiosa costruita dai Romani lungo la Via Flaminia per attraversare il Nera (nei pressi del punto di partenza e arrivo), bellissimo e pieno di fascino il centro storico medievale e la Narni sotterranea con le celle dell’Inquisizione. Una esperienza unica nel cuore dell’Umbria.

La randonnée di 600 km parte dagli impianti sportivi di Narni Scalo alla mezzanotte tra il 23 e il 24 aprile, insieme alla randonnée di 200 km.
Il percorso prevede subito la salita di San Pellegrino per andare ad Amelia. Poi si scende verso Orte e si prosegue in direzione Viterbo per Bagnaia. Da Viterbo si prende una strada molto suggestiva scavata nel tufo per poi proseguire verso Tuscania. Si va in direzione del Lido di Tarquinia dove, sul mare Tirreno è collocato il controllo. Si torna passando questa volta per Tarquinia e si attraversa la zona delle tombe etrusche per prendere la strada verso Monteromano, vetralla e di nuovo Viterbo. Si ritorna a Orte sulla stessa strada percorsa di notte passando per Bagnaia. Da Orte si prosegue verso Nera Montoro e le Gole del Nera per far ritorno a Narni Scalo.

Dopo il controllo si prosegue verso Terni insieme ai partecipanti alla randonnée di 400 km. A Terni si imbocca la Valnerina che si percorre per 50 km fino a Borgo Cerreto per poi prendere la strada verso Colfiorito e immettersi sulla Via Lauretana e proseguire fino a Civitanova Marche sull’Adriatico. Si costeggia un breve tratto del mare Adriatico e poi, all’altezza di Porto Santa Maria in Potenza, si prende la strada in direzione San Severino Marche per poi, superato l’abitato di Castelraimondo prendere a sinistra verso Camerino e reimmettersi sulla strada verso Colfiorito all’altezza di Bavareto. Da Colfiorito, superato il valico, si scende fino a Foligno che si attraversa per poi immettersi sulla ciclabile Assisi Spoleto e raggiungere Spoleto. Si prosegue per Baiano in direzione Acquasparta e si supera l’ultima salita impegnativa di Firenzuola per poi, superata Acquasparta, dirigersi verso San Gemini e poi arrivare a Narni dove si conclude la randonnée.

IL PERCORSO

 

Traccia su Openrunner

Valter Ballarini

Nato a Terni, in Umbria, ciclista, randonneur, guida cicloturistica, da anni esplora il mondo del Ciclismo non solo come fenomeno sportivo ma come modalità più consapevole di osservare e vivere la realtà. Architetto, in passato, ha realizzato progetti come la Bibliomediateca e il Videocentro a Terni, la Città del Gusto del Gambero Rosso a Roma, il Virtual Reality & Multi Media Park di Torino.

More Posts

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *