Molti ciclisti si trovano in difficoltà ad inserire tracce gpx nel proprio dispositivo Garmin per poter poi navigare il percorso.

Prima di tutto bisogna scaricare il programma Garmin Express che come funzione principale ha quella di trasferire il contenuto del dispositivo sul tuo computer attraverso una connessione via cavo USB.

Fatto questo sul tuo desk del PC (o MAC) dovrebbe apparire l’icona del Garmin come disco rigido. Cliccaci sopra e si apriranno diverse cartelle. Apri la cartella Garmin. Poi apri la cartella NewFiles e trascinaci dentro il file gpx che hai scaricato da Openrunner o altro sito tipo Bikemap o Strava.

VEDI ISTRUZIONI

Appena inserita la traccia nella cartella New Files il dispositivo trasformerà il file gpx in una traccia utilizzabile, quindi puoi scollegalo dal computer.

Ora puoi attivarlo e andare nella cartella Percorsi dove troverai la traccia con il nome del file gpx che hai caricato.

IMPORTANTE: Prima di caricarlo sul dispositivo modifica il nome del file gpx in modo da poterlo rintracciare sul tuo dispositivo più facilmente.

NOTA: I files gpx generati dai vari programmi come Openrunner, Bikemap o Strava, non hanno tutte le informazioni contenute nei files generati dal dispositivo Garmin per cui potrebbero risultare instabili. Quindi sarebbe meglio utilizzare tracce gpx generate da un dispositivo Garmin on the road, ma non sempre questo è possibile.

Valter Ballarini

Nato a Terni, in Umbria, ciclista, randonneur, guida cicloturistica, da anni esplora il mondo del Ciclismo non solo come fenomeno sportivo ma come modalità più consapevole di osservare e vivere la realtà. Architetto, in passato, ha realizzato progetti come la Bibliomediateca e il Videocentro a Terni, la Città del Gusto del Gambero Rosso a Roma, il Virtual Reality & Multi Media Park di Torino.

More Posts

17 commenti
  1. Corrado
    Corrado dice:

    Ciao Walter, gps map 66st non riesco a visualizzare sul dispositivo le tracce caricate da PC in cartella gpx e nemmeno in news file… Dove sbaglio?

    Rispondi
    • Valter Ballarini
      Valter Ballarini dice:

      ciao Corrado. I file gpx, da computer, dovresti caricarli sulla cartella “gpx” del tuo Map66. Quando disconnetti il dispositivo devi andare su “pianifica percorso” e lì dovresti trovare il percorso salvato. Seleziona “mappa” e…. dovrebbe funzionare (spero).

      Rispondi
  2. Cristina
    Cristina dice:

    Buonasera, premetto che sono all’inizio di quest’avventura. Ho creato un percorso tramite “basecamp” e poi l’ho inviato al mio gps garmin edge Explorer, quando sono uscita per provare il tracciato, il mio gps non riusciva a guidarmi, facendomi fare inversioni e altre strade, non capisco perché. Cosa sto sbagliando? Grazie millle per l’aiuto.

    Rispondi
    • Valter Ballarini
      Valter Ballarini dice:

      Ciao Cristina, in genere per realizzare i miei percorsi da caricare come file gpx sul garmin utilizzo dei programmi come Strava, Openrunner o Bikemap. Ce ne sono anche altri ma questi funzionano bene e generano delle tracce gpx facilmente trasferibili sui dispositivi garmin come il tuo. Ti consiglio di provare con Strava. E’intuitivo ed è gratuito, basta solo registrarsi. Una volta tracciato il percorso scarica il file gpx che hai creato e poi segui le istruzioni contenute nel mio post collegando il garmin al pc. Poi, leggi anche il mio post per sincronizzare il garmin a Strava.

      Rispondi
      • Cristina
        Cristina dice:

        Grazie mille Valter per la spiegazione. Ho scaricato il gpx creato con strava nella cartella new files del mio garmin e sembrerebbe funzionare. E’ normale però che quando scollego il garmin dal pc i tracciati scompaiono dalla cartella? Grazie ancora.

        Rispondi
      • Cristina
        Cristina dice:

        Ciao Valter grazie mille della tua spiegazione, ho scaricato sul gps le tracce create con strava nella cartella new files, domani provo a seguirle. E’ normale che quando scollego il garmin le tracce non appaiono più all’interno della cartella. Grazie.

        Rispondi
    • Valter Ballarini
      Valter Ballarini dice:

      Ciao. Nel Fenix 3 quando colleghi il computer se non trovi la cartella “newfile” è perchè è nascosta.
      Devi chiedere al tuo computer di mostrare le cartelle nascoste. Una volta trovata, segui le istruzioni del post.

      Rispondi
  3. Antonio
    Antonio dice:

    Buongiorno, mi hanno regalato un Nuvi 200 e vorrei usarlo con la moto per fare percorsi fuoristrada. Nel mio Nuvi non c’è la cartellina indicata ma c’è la cartellina GPX, dove dentro ho scaricato un percorso tipo generato da My Rout App, che vede il Garmin e in effetti scarica nella cartellina GPX un file (.gpx), ma accendendo il Nuvi, non compare da nessuna parte il percorso. Ho cercato di capire dove salva i percorsi fatti, così ho pensato: scarico il file la dentro direttamente, ma non ho trovato nulla, sicuramente saranno informazioni “criptate” dentro altri contenitori. Mi sapete dare una mano? Grazie.

    Rispondi
  4. Giulia
    Giulia dice:

    Buongiorno….
    Ho un problema mentre faccio questa procedura.
    Copio la traccia e la vedo nella cartella ma quando stacco l’orologio dal computer le tracce non ci sono.
    E’ come se il mio orologio nn fosse in grado di salvare il file.
    Cosa posso fare?
    Grazie mille per l’aiuto

    Rispondi
  5. Fabio
    Fabio dice:

    Doveroso fare due piccole precisazioni:
    1) dopo aver copiato il file GPX nella cartella NewFiles non serve eseguire una nuova sincronizzazione tramite Garmin Express; al primo riavvio del dispositivo è il sistema operativo dello stesso che trasforma il file gpx in una nuova traccia pronta da utilizzare
    2) alcuni file GPX potrebbero portare al blocco del dispositivo: a detta di un tecnico Garmin i file affidabili sono quelli generati direttamente da un dispositivo Garmin (o software Garmin) e non quelli ottenuti via software di terze parti.

    Rispondi
    • Valter Ballarini
      Valter Ballarini dice:

      Grazie Fabio, è vero, non è necessario sincronizzare di nuovo il dispositivo perchè il file viene direttamente inserito nella cartella che si trova nel Garmin il quale viene utilizzato semplicemente come memoria esterna al PC. Il dispositivo, una volta registrata la presenza del nuovo file gpx, lo trasforma immediatamente in un file pronto per la navigazione. Per quanto riguarda la stabilità dei files generati dai vari programmi sul Web, è vero anche questo, ma per esperienza diretta devo dire che è abbastanza raro che il dispositivo si blocchi. Il suggerimento è di caricare tracce non troppo pesanti. Comunque grazie, ho già provveduto a modificare il post.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *