Questo anello parte da Todi, dal tempio di Santa Maria della Consolazione (conosciuto come “La Consolazione”), progettato nel Rinascimento da Bramante. Un vero gioiello che anticipa la bellezza della Piazza del Popolo di Todi e della Chiesa di San Fortunato (dove è sepolto Jacopone) che si raggiungono percorrendo una breve salita che porta alla sommità del colle. Salire in bici è abbastanza agevole e vale assolutamente la pena.

Nella piazza è molto piacevole fermarsi ad uno dei caffè (anche per pranzare) o per un buon gelato. Il tour, appena iniziato nella bellezza, prosegue in direzione della zona industriale di Todi in pianura, che si raggiunge attraverso una ripida discesa.

Si prende in direzione Marsciano e Fratta Todina seguendo le piccole frecce verdi esagonali del percorso permanente Rando Umbria Centro. Il percorso è leggermente vallonato.

Si attraversa il fiume Tevere e poco dopo si raggiunge l’abitato di Fratta Todina, un piccolo comune che è interessante dal punto di vista urbanistico per essere sorto come castello, poi trasformato in villa ed ora in borgo. Il tour, dopo la puntata a Fratta Todina, ripercorre a ritroso la breve salita per riprendere, in località Madonna del Piano, la strada che porta a Monte Castello di Vibio. Si percorre una salita costante (pendenza media del 7%) che ci porta fino al paese. Seguendo viale Dante Alighieri si incontra un piccolo parco prima della Torre di porta di Maggio (fate attenzione perché è a senso unico).

Monte Castello di Vibio si presenta compatto all’interno della cinta muraria con una vista bellissima sulla valle del Tevere e verso Todi. Le strette stradine interne sono tutte ripavimentate con un lastricato facilmente percorribile anche in bici. Sulla destra si incontra la piazzetta su cui si affaccia la chiesa di San Filippo e Giacomo, con bellissima veduta di Todi. Sulla piazza c’è anche il Bar Centrale dove sostano al sole gli anziani del borgo. E’ provvisto di sedie e tavolini sistemati a ridosso del muretto da cui si può osservare il panorama sottostante. Sicuramente il tesoro di questa comunità è il Teatro della Concordia.

Si tratta di un piccolissimo teatro realizzato da 9 famiglie del luogo nel 1789 subito dopo la Rivoluzione Francese. Con i suoi 99 posti tra platea e palchetti è il teatro all’italiana più piccolo del mondo. Vale sicuramente una visita guidata che, in circa 20 minuti, racconta la sua storia.

Usciti dal paese si torna indietro e si prende in direzione Doglio, Todi. La strada è inizialmente vallonata e poi in salita con due rampe brevi ma abbastanza ripide (intorno al 10%). La fatica è ripagata da un paesaggio umbro veramente bello poichè si percorre un crinale con alla destra il Monte Peglia e alla sinistra la valle del Tevere. Giunti alla sommità, all’altezza del bivio per Doglio, si continua dritti in discesa verso Todi. La strada presenta alcuni tratti sconnessi che invitano a procedere con cautela. Comunque, la bellezza della vista della valle di Todi, suggerisce diverse soste per fare delle belle foto.

Giunti in fondo alla discesa, si prende a sinistra un breve tratto della strada (attenzione alle auto) che collega il lago di Corbara a Todi, per poi prendere subito a destra e attraversare il ponte sul Tevere che porta all’abitato di Pontecuti da dove inizia l’ultima salita, con tornanti, fino alla Consolazione dove termina il tour. Abbiamo percorso 40 km con circa 800 metri di dislivello. VEDI LA TRACCIA e scarica il file gpx

 

 

 

 

Valter Ballarini

Nato a Terni, in Umbria, ciclista, randonneur, guida cicloturistica, da anni esplora il mondo del Ciclismo non solo come fenomeno sportivo ma come modalità più consapevole di osservare e vivere la realtà. Architetto, in passato, ha realizzato progetti come la Bibliomediateca e il Videocentro a Terni, la Città del Gusto del Gambero Rosso a Roma, il Virtual Reality & Multi Media Park di Torino.

More Posts

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *