LA GREENWAY DEL NERA ADVENTURE TRAIL è l’appuntamento che consente ai biker che amano l’avventura di scoprire un territorio tra i più belli e interessanti del centro Italia.

Si tratta di un Brevetto Off Road ARI particolarmente impegnativo per la lunghezza (90 km) e per il dislivello (3.000 m).

Le regole sono quelle ufficiali dei Brevetti Off Road ARI.

Sono previsti 3 percorsi:

A – Percorso extreme di 90 km (Arrone – Precetto – Salto del Cieco – Prato Manente – Colle Bertone – Forca d’Arrone – Piediluco – Moggio – Prati di Stroncone – Miranda – Cascata delle Marmore – Arrone).

B – Percorso trail di 60 km (Arrone – Precetto – Salto del Cieco – Prato Manente – Colle Bertone – Forca d’Arrone – Piediluco – Cascata delle Marmore – Arrone). La Trail è aperta anche alle eBike.

C – percorso promo di 23 km (Arrone, Ferentillo, Cascata delle Marmore, Casteldilago, Arrone). La promo è aperta anche alle eBike.

Partenza alla francese dalle 8 alle 9 di SABATO 8 SETTEMBRE da Arrone (centro Sportivo)

E’ previsto un tempo massimo di 11 ore per la Extreme e 8 ore per la Trail.

Chi supererà il tempo massimo non potrà conseguire il brevetto ma solo un attestato di finisher inviando la foto della carta di viaggio timbrata e un selfie all’arrivo via email a bikemotion@bikemotion.it.

IL PERCORSO DELLA GREENWAY DEL NERA

La Greenway del Nera è costituita da percorsi sterrati, percorribili a piedi, in bicicletta o a cavallo, che costeggiano il fiume Nera e il suo bacino idrografico e rendono il suo territorio fruibile nella modalità più naturale e con basissimo impatto.

Questa infrastruttura è l’insieme di diversi tracciati: itinerari Benedettini, la Via Francigena di San Francesco e la Ex ferrovia Spoleto Norcia che oggi sono tutti collegati e formano un anello ben segnalato di circa 180 km.

La Greenway del Nera, per facilitare la sua fruizione, è stata divisa in 16 tratti.

Unendo più tratti del percorso si può programmare un viaggio a tappe della lunghezza voluta. Molti di questi tratti lungo il fiume, dalla Cascata fino a Preci, sono prevalentemente pianeggianti ma quelli che vanno da Preci fino al ritorno alla Cascata presentano salite anche molto impegnative che, però, in caso di condizioni climatiche avverse, possono essere evitate scegliendo il percorso alternativo su asfalto, su strade sempre poco trafficate.

Le 16 tratte sono segnalate con cartelli direzionali caratterizzati da una grafica specifica ad alta riconoscibilità sulla base dei formati adottati per la segnaletica sentieristica regionale.

Ogni cartello contiene il logo, il numero della tratta inserito in un cerchio colorato che comunica il grado di difficoltà della tratta specifica secondo una scala cromatica definita, e la località di destinazione della singola tratta che può essere percorsa in entrambe le direzioni.

Lungo il percorso sono anche presenti cartelli quadrati di conferma che riproducono il logo GWN.

Ogni tratta collega 2 punti di destinazione che, nella maggior parte dei casi, sono centri abitati dotati di servizi.

Lungo il percorso sono posizionati anche dei cartelli con delle mappe di riferimento del percorso e con indicati anche i sentieri che portano alle varie zone naturali protette.

La numerazione delle tratte parte dal belvedere inferiore della Cascata delle Marmore e prosegue in senso orario.

Dalla Cascata a Triponzo il percorso di 46 km è suddiviso in 8 tratte ed è prevalentemente pianeggiante. Le altre 8 tratte sono invece caratterizzate dalla presenza di numerose salite e discese, anche impegnative, e sono anche più lunghe singolarmente rispetto alle precedenti.

L’edizione 2017 della GREENWAY DEL NERA ADVENTURE TRAIL non utilizza tutto l’anello della Greenway del Nera in quanto si esclude la parte nord che attraversa i territori colpiti lo scorso anno dal sisma.

I Tratti interessati sono il n. 1, 2, 14, 15, 16 per la extreme e i numeri 1,2, 14, 15bis per la trail.

Alcuni consigli per i biker che si apprestano ad affrontare la Greenway del Nera Adventure Trail.

Si consiglia il seguente equipaggiamento:
casco omologato
kit riparazioni (n. 2 camere d’aria, multiattrezzo con smagliacatena, falsa maglia corrispondente al tipo di catena, pompa, cacciagomme, adesivo e toppe, fascette elettricista, nastro adesivo)
kit pronto soccorso (cerotti, garza, disinfettante)
peperoncino irritante per allontanare cani randagi o altro dispositivo adeguato
ISCRIZIONI

Se non si vuole utilizzare la procedura informatizzata, è possibile iscriversi a Terni presso l’Oreficeria Imperiosi in via Angeloni fino al 6 settembre al prezzo di 15 €.

E’ possibile anche l’iscrizione venerdì 7 settembre dalle 17 alle 19 (al prezzo di 15 €) e sabato 8 settembre (a prezzo maggiorato di 20 €) dalle ore 6 presso il Centro Sportivo di Arrone (zona Partenza e Arrivo).

RANDO POINT

Sono previsti alcuni Rando Point lungo il percorso dove apporre il timbro sulla carta di viaggio VERDE ARI OFFROAD.

Elenco località Rando Point e Selfie Point:
Arrone – Controllo Partenza
Ferentillo/ Precetto – Bar Conti (sulla piazza)
Fonte Acquaviva – Bar Lu Tappo
Piediluco – Bar Del Colle (Piazza della Resistenza)
Piediluco – Strada dell’Eco
Prati di Stroncone – Bar Tre Camini
Miranda – Bar Cassiopea
Cascata – Bar Pavone d’Oro
Arrone – Controllo Arrivo

SERVIZI

Kit Rando
Ristoro finale
Parcheggio gratuito
Spogliatoio
Doccia calda.

Per i randonneur e gli accompagnatori ingresso in piscina + lettino e ombrellone a € 4 a persona.

Valter Ballarini

Nato a Terni, in Umbria, ciclista, randonneur, guida cicloturistica, da anni esplora il mondo del Ciclismo non solo come fenomeno sportivo ma come modalità più consapevole di osservare e vivere la realtà. Architetto, in passato, ha realizzato progetti come la Bibliomediateca e il Videocentro a Terni, la Città del Gusto del Gambero Rosso a Roma, il Virtual Reality & Multi Media Park di Torino.

More Posts

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *