La retta, secondo la geometria euclidea, è il traggitto più breve per collegare due punti. Un mondo pensato ed organizzato in base ai principi euclidei è costituito da linee rette. In natura, però, la retta è molto rara. Stranamente questa semplice osservazione non cambia la percezione che abbiamo del mondo. Si può dire che sia stato l’uomo ad inventare la retta. I Romani portarono all’estremo questo concetto riducendo la realtà secondo linee rette intersecate. Non sempre sono riusciti in questo intento non avendo tecnologie per bucare le montagne ma solo quelle per realizzare ponti (mirabili gli acquedotti, più che le strade).
Solo recentemente, grazie alle tecnologie moderne, la linea retta ha ritrovato grande applicazione nella costruzione di autostrade, ferrovie e, purtoppo, anche piste ciclabili. Continua a leggere

Valter Ballarini

Nato a Terni, in Umbria, ciclista, randonneur, guida cicloturistica, da anni esplora il mondo del Ciclismo non solo come fenomeno sportivo ma come modalità più consapevole di osservare e vivere la realtà. Architetto, in passato, ha realizzato progetti come la Bibliomediateca e il Videocentro a Terni, la Città del Gusto del Gambero Rosso a Roma, il Virtual Reality & Multi Media Park di Torino.

More Posts